Radioconcordia


Vai ai contenuti

( Part. IVA 01569240847 )

Notiziario locale sulle frequenze radio F.M dal Lunedě a Sabato : Ore 08,30 ( in video ) - 10,40 - 11,40( in video ) - 15:40 - 17:40 - 19:40 ----- Notiziario Nazionale :Ogni Ora a partire dalle 07:00 Domenica esclusa

Radio Live

Radio Live

Video stream live

ddddd

Radioconcordia TV

La Voce dello Spirito

Ascolta

Applicazione Smartfhone


Scarica

News

Gionale Radio

NOTIZIE


COMUNICATO STAMPA DEL 28 APRILE 2017

La Società Akragas Città dei Templi comunica che domenica, in occasione della partita contro la Juve Stabia, in programma allo stadio Esseneto alle ore 14.30, saranno graditi ospiti dirigenti e tesserati della Pallamano Girgenti. Sarà l’occasione per celebrare la vittoria del campionato di serie B della formazione biancoazzurra. La compagine agrigentina, nel corso dell’intervallo della partita, riceverà dalle mani del presidente dell’Akragas, Silvio Alessi, una targa per sottolineare l’importanza della promozione nel campionato di A2 Nazionale della Pallamano Girgenti.

Resp. Ufficio Stampa
Davide Sardo
(cell. 328 7376328)
Posted on 28 Apr 2017 by radioconcordia
Donato al papa il vangelo dei migranti, grande commozione per il pontefice

Commozione è quanto ha suscitato nel Pontefice il dono simbolico che il parroco di Lampedusa don Carmelo La Magra, accompagnato da Salvatore Scibetta presidente diocesano di Azione cattolica, ha consegnato al Santo padre che, praticamente in lacrime, lo ha baciato con tenerezza e a lungo: un piccolo Vangelo trovato su uno dei barconi che hanno attraversato il Mediterraneo.

Il testo, finora conservato dal collettivo "Askavusa" di Lampedusa che cura la memoria dei migranti e dei morti in mare, contiene il libro dei salmi e il libro dei proverbi, e reca un segno al salmo 55 che riporta la "preghiera del Giusto perseguitato e oppresso", che dice: .."Signore ascolta il grido della mia supplica....".



Potrebbe interessarti: http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/dono-al-papa-vangelo-migranti-27-aprile-2017.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Agrigentonotizieit/117363480329
Posted on 28 Apr 2017 by radioconcordia
L’Associazione Ecclesia Viva, che promuove la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale ecclesiastico dell’Arcidiocesi di Agrigento, anche nei giorni festivi del 25 aprile e del primo maggio, renderà fruibili i siti culturali dell’Itinerario Arte&Fede nel centro storico di Girgenti (Cattedrale Torre, Chiesa S.Maria dei Greci, Chiesa S. Lorenzo Purgatorio, Mudia Museo Diocesano). I siti saranno aperti al pubblico dalle ore 10,00 alle ore 13,30 e dalle ore 15,30 alle ore 19,00.
Posted on 27 Apr 2017 by radioconcordia
La Strada degli Scrittori pronta a lanciare giovani autori locali. Per gli scrittori agrigentini e nisseni l'opportunità di una ribalta nazionale: le loro opere potranno essere presentate, nei prossimi mesi, nel contesto del Festival della Strada degli Scrittori, durante l'anno del Centocinquantenario della nascita di Luigi Pirandello. Gli interessati dovranno presentare la propria candidatura entro domenica 30 aprile, inviando all'indirizzo redazione@stradadegliscrittori.it l'istanza corredata da copia dell'opera in pdf. E' ormai quasi tutto pronto per il Festival, patrocinato dalla presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, in programma dall'11 maggio fino al 7 luglio nei sei Comuni della Strada degli Scrittori, il percorso dedicato ai grandi autori italiani, che si snoda da Caltanissetta a Porto Empedocle. Il Festival si concluderà con la visita del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla Valle dei Templi e alla casa natale di Luigi Pirandello per celebrare la nascita dello scrittore e drammaturgo. Tanti gli eventi in programma: momenti culturali e di spettacolo, teatro, musica, arte e degustazioni di prodotti tipici locali, tutto ispirato ai grandi Scrittori. Sono inoltre pronte al via le iscrizioni per il 1°Master di Scrittura coordinato da Massimo Bray, già ministro dei Beni Culturali, oggi direttore generale della Treccani e presidente della Fondazione per il Libro di Torino. Il Master, che avrà la durata di 7 giorni, si rivolge agli aspiranti scrittori di tutte le età.

Tra gli altri appuntamenti del Festival, la premiazione del Concorso nazionale "Uno, nessuno e centomila" dedicato a Luigi Pirandello, promosso dal Ministero dell'Istruzione e voluto dal Distretto Turistico Regionale Valle dei Templi, con la Strada degli Scrittori e la Fondazione Teatro Luigi Pirandello. Ottantaquattro le scuole partecipanti, una decina quelle estere.


--






Anna Maria Scicolone




Resp. Comunicazione e Uff. Stampa
+39 0922081810 | +39 3939794087






Distretto Turistico Valle dei Templi


Viale della Vittoria 309


92100 Agrigento

www.visitvalledeitempli
Posted on 24 Apr 2017 by radioconcordia
Agrigento - Sabato e Domenica ultimo spettacolo della Stagione al Teatro Pirandello. La Compagnia di Operetta mette In scena "La scugnizza" di Mario Pasquale Costa per la regia di Umberto Scida con lo stesso Umberto Scida e Maria Francesca Mazzara. La prima agrigentina, sabato 22 alle ore 21 con replica domenica pomeriggio 23 aprile alle ore 17 e 30.
Posted on 21 Apr 2017 by radioconcordia

Interessante iniziativa del comune di Santa Elisabetta che ha organizzato la prima edizione del Carnevale di Primavera che si svolgerà da oggi a domenica.

Tre giorni di festa per tutti: bambini, ragazzi, famiglie, ma non solo. Sarà l’occasione per ritrovarsi insieme per coloro che si sono cimentati nella costruzione dei carri e lavorato alle coreografie dei vari gruppi.

La partecipazione e la creatività di tanti sabettesi espresse nella loro semplicità saranno motivo di divertimento e allegria per tutti i visitatori.

Il programma della tre giorni sabettese prevede il raduno alle 18 in corso Umberto, cui seguirà l’inizio della sfilata dei carri allegorici. Più tardi, in piazza San Carlo ci sarà l’esibizione dei gruppi con canti e balli e infine in tarda serata la serata danzante in piazza Giovanni XXIII.

Domenica, a conclusione del programma previsto ci sarà la premiazione dei carri, dei gruppi e delle migliori maschere.

Per tre giorni Santa Elisabetta sarà invasa dall’allegria e tutti potranno dare spazio alla loro fantasia e per poche ore tutti torneranno bambini.



Argomenti:
carnevale 2017


Tweet





Potrebbe
Posted on 21 Apr 2017 by radioconcordia
Stazione unica appaltante: Aggiudicata gara del Comune di Sciacca

Agrigento 20 aprile 2017

Aggiudicato per conto del Comune di Sciacca l'appalto per il “Servizio mensa scolastica per le scuole dell'infanzia e primarie che effettuano il tempo prolungato”. La gara è stata celebrata con il supporto tecnico dell’Ufficio Gare del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, in qualità di Stazione Unica Appaltante, ai sensi del Nuovo Codice degli Appalti.
La Commissione di gara dopo avere esaminato la documentazione pervenuta ha aggiudicato l’appalto del servizio di mensa scolastica, in via provvisoria, alla Ditta "F.lli Montalbano", demandando agli uffici competenti gli adempimenti conseguenti per l'aggiudicazione definitiva e la stipula del relativo contratto. L’importo complessivo dell'appalto è di euro 121.969,00.
Dal primo gennaio del 2017, sono già sette i comuni della provincia di Agrigento e precisamente: Licata, Grotte, Racalmuto, Sciacca, Montallegro, Favara e Naro, che si sono rivolti all’Ufficio gare del Libero Consorzio nella qualità di stazione unica appaltante come previsto dal nuovo codice degli appalti.


Posted on 21 Apr 2017 by radioconcordia
Messina il XV Meeting dei giovani dell'M2G provenienti da tutta Italia
La gioia dei giovani guanelliani invade Messina. Sarà, infatti, la Città dello Stretto la sede della XV edizione del Meeting dell'M2g, il Movimento giovanile guanelliano. Arriveranno numerosi da tutto il Centro - Sud e anche più su: duecento giovani tra i 14 e ai 30 anni, o poco più, provenienti da
Agrigento, San Ferdinando, San Giovanni in Fiore, Laureana di Borrello, Bari, Alberobello, Napoli, Ferentino, Roma, Firenze e Como. Saranno accompagnati da religiosi, religiose e animatori laici.
"Chiamati... in tutti i sensi", come indica lo slogan dell'evento, si incontreranno dal 22 al 25 aprile 2017 e si racconteranno la bellezza dello stare insieme, del camminare come Figli, dell'essere uniti nel carisma guanelliano della carità.
Li ospiterà la parrocchia messinese Santissimo Salvatore, opera Don Guanella, e condivideranno i pasti all'oratorio San Luigi Guanella di Fondo Fucile, ma la sferzata di freschezza e di allegria dell'M2G è destinata, sin dal suo essere pensata, a non rimanere confinata al momento e al luogo dello svolgimento. Già i laboratori previsti sono stati progettati come itineranti per la splendida Messina e raggiungeranno alcuni luoghi nei quali la carità è scelta concreta e vissuta nella quotidianità.
Ricco il programma che darà ai partecipanti spazio e tempo per la preghiera e la riflessione sia personale che comunitaria, ma anche la possibilità di ascoltare la testimonianza di chi ha detto "sì" alla chiamata del Signore. E poi si canterà, si ballerà, si giocherà, ci si cimenterà anche in una caccia al tesoro per le vie del quartiere Villaggio Aldisio.
Ce ne sarà, insomma, per "... tutti i sensi".
Il "gusto" della condivisione di giorni, di esperienze e anche del buon cibo siciliano.
Il "sentire" l'altro come compagno di cammino, amico, fratello. Sentire col naso, prima, dunque d'istinto, e poi con le orecchie attente di chi sente e ascolta e infine - ma non in ultimo -, con il cuore e nell'anima.
Il "tatto" (ce ne vuole sempre un po') nel rapportarsi con gli altri e con quella speciale diversità che è oggetto e soggetto della carità che ispira il carisma guanelliano.
La "vista" esulterà dinanzi ai volti, ai sorrisi e agli sguardi dei giovani giunti da tutta la Provincia romana San Giuseppe, da Firenze e da Como, e gioirà della bellezza della città di Messina.
E infine l'"udito": per quello ci saranno la Parola e le parole, la riflessione dell'arcivescovo mons. Giovanni Accolla e del padre provinciale dei guanelliani don Fabio Lorenzetti; ci saranno lo strepitare dei giovani e le risa, le testimonianze, la musica dei bans e le note del coro Migrates.
Ma ci sarà anche il rock dei REALE, la band di Christian Music in grado di coniugare ottime produzioni musicali, live travolgenti e fede, proponendo testi esplicitamente cristiani con sonorità rock. Il concerto a Messina, davanti ai giovani dell'M2G, s'inserisce nel "Serpenti e Colombe tour".
__________________________________________________________________________________ UFFICIO STAMPA XV MEETING: M. Chiara IPPOLITO, tel. 320-3658348, e-mail: chi.ippolito@gmail.com
Posted on 21 Apr 2017 by radioconcordia
Sarà inaugurata sabato 22 aprile, alle ore 18, la «Locanda di Maria», Opera segno dell’Arcidiocesi di Agrigento, frutto del Giubileo della Misericordia.
La struttura, che sorgerà nei locali messi a disposizione dalla ChiesaB.M.V. Assunta (S. Lucia) e dall’Unità Pastorale Mater Misericordiae, è stata ristrutturata dalla Fondazione Mondoaltro, braccio operativo di Caritas Diocesana Agrigento, che la gestirà in collaborazione con volontari provenienti da parrocchie, movimenti e associazioni della Diocesi.
La struttura,si trova ad Agrigento, in Traversa Ortolani n.18, zona Ravanusella. Essa ospiterà una Mensa e uno spazio per l’accoglienza di 5 (cinque) persone senza dimora.
Nella mensa, che sarà aperta in ore serali per i meno abbienti, al mattino ospiterà corsi di cucina per persone con disabilità (al fine di agevolarne l’autonomia), ma anche attività che coinvolgeranno anziani e donne migranti. Al primo piano, invece, è stata allestita una casa-rifugio in cui persone senza dimora potranno sentirsi a casa, fermarsi per un periodo di medio termine e ritrovare relazioni umanizzanti.Alcuni posti saranno destinati all’accoglienza di detenuti in permesso premio.
L’accesso alla Locanda sarà filtrato dal Centro di Ascolto Diocesano di Via Lauricella, ad Agrigento.
La Locanda sarà un luogo in cui l’«eccedenza» e lo «scarto» saranno protagonisti.
La mensa farà spesso ricorso agli scarti alimentari (eccedenze alimentari, prodotti in scadenza e invenduti), nel rispetto di quanto previsto dalle recenti norme ministeriali. Nei servizi saranno coinvolte anche persone che, nel loro percorso di vita, si sono confrontate con l’esperienza giudiziaria e che adesso hanno l’opportunità di ricominciare un nuovo percorso di vita. Il rispetto dell’ambiente sarà garantito anche attraverso la limitazione dell’uso di prodotti in plastica.
I lavori di ristrutturazione sono stati curati dall’ing. Tommaso Gibilaro e dalla Ditta DNC di DiNolfo e Cacciatore.
Il design della Locanda è stato curato in collaborazione con «Talé, Sicilian Design» (di Tano Vella e Alessandra Bruccoleri), relativamente alProgetto «Recovery Chair», che ha visto la personalizzazione delle sedie divenute pezzi unici, e con Lab24, relativamente alle installazioni da parete.
La Locanda si finanzierà con i fondi derivanti dall’8xmille della Chiesa Cattolica, dal 5xmille della Fondazione Mondoaltro e con donazioni di privati.
La cerimonia di inaugurazione inizierà alle ore 18, nella Chiesa B.M.V. Assunta (S. Lucia), con la Celebrazione Eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Agrigento card. Francesco Montenegro ed animata dal Coro Magnificat della Basilica dell’Immacolata. Proseguirà con la benedizione dei locali di Traversa Ortolani n.18 e la presentazione al pubblico della struttura e dei lavori di ristrutturazione e restyling in essa realizzati.



Posted on 21 Apr 2017 by radioconcordia
Il 21 aprile alle ore 19,00, con ingresso gratuito, nella prestigiosa sede di Villa Aurea, residenza di Sir Alexander Hardcastle, illustre magnate inglese che ha investito nella ricerca e nel restauro del patrimonio archeologico dell’antica Akragas, verrà inaugurata la Mostra “I Tesori di Akragas. Le collezioni del British Museum”. L’evento prevede l’esposizione di alcuni preziosi oggetti custoditi al British Museum provenienti dal sito dell’antica Akragas greca.
Posted on 20 Apr 2017 by radioconcordia
Carissimi Fratelli e Sorelle
è con grande gioia che voglio portarvi un annunzio di pace, un annunzio di speranza: la visita dell'Arcivescovo in mezzo a noi.
La nostra Parrocchia è invitata, quindi, a vivere un tempo di grazia che ci aiuterà a incontrare il cuore del Padre e a riscoprire la nostra fede.
La Visita Pastorale segni, dunque, una nuova tappa nella nostra vita di Cristiani alla sequela di Gesù Signore.
Pertanto, Carissimi, viviamo in profondità questo tempo, apriamo i cuori alla voce dello Spirito Santo perchè faccia di noi
" Pietre vive per un edificio Santo"
Posted on 20 Apr 2017 by radioconcordia
+++ ANSA: LE NOTIZIE DEL GIORNO ORE 7.00 +++



(ANSA) - ROMA, 20 APR -
DEL GRANDE, ITALIA A TURCHIA: LIBERATELO SUBITO
ANKARA IMPEDISCE VISITA CONSOLARE E LEGALE IN CARCERE
L'Italia si mobilita per Del Grande, il giornalista toscano
arrestato 11 giorni fa dalle autorità turche al confine con la
Siria. Ieri gli è stato impedito di incontrare le autorità
consolari italiane e il suo legale. Alfano ribadisce al ministro
degli Esteri turco la "ferma richiesta di rilascio immediato".
Proseguono intanto in Turchia le proteste contro l'esito del
referendum sul presidenzialismo.
---.
USA-ITALIA, STASERA GENTILONI DA TRUMP
PRESIDENTE AMERICANO POTREBBE INCONTRARE PAPA A FINE MAGGIO
Incontro stasera alla Casa Bianca tra Gentiloni e Trump.
Possibile che il presidente Usa incontri papa Francesco nei
giorni del G7 di Taormina del 26-27 maggio. Trump pressa intanto
l'Iran, ordinando una verifica dell'accordo sul nucleare. E
prende posizione sulle proteste in Venezuela, che ieri hanno
registrato due morti e previste anche per oggi: Maduro soffoca
la voce degli oppositori, dice il presidente Usa.
---.
BIOTESTAMENTO: MALATO PUO' SOSPENDERE CURE, MA C'E' OBIEZIONE
ANCHE IN CLINICHE CATTOLICHE. CAMERA RIPRENDE OGGI ESAME DDL
Riprende stamani in aula alla Camera l'esame del ddl sul
testamento biologico. Nel provvedimento entrano il divieto
all'accanimento terapeutico e il riconoscimento del diritto del
paziente ad abbandonare la terapia, anche nelle cliniche private
e cattoliche. Il medico può però rifiutarsi di 'staccare la
spina' in base al principio dell'obiezione di coscienza.
---.
MANOVRA, DECRETO ATTESO PER OGGI. RENZI: IVA NON SI TOCCA
ALITALIA, OGGI REFERENDUM DIPENDENTI SU PIANO SALVATAGGIO
Atteso per oggi il decreto di correzione e di crescita, la
cosiddetta 'manovrina'. "L'iva non si tocca", assicura Renzi.
Alitalia: oggi il referendum dei dipendenti sul preaccordo
azienda-sindacati sul piano di salvataggio; i risultati tra 4
giorni. Da Bruxelles oggi i dati Ue sulla fiducia dei
consumatori. La Brexit: incontro oggi tra la premier britannica
May e il presidente del Parlamento europeo Tajani.
---.
CUCCHI, CASSAZIONE ANNULLA ASSOLUZIONI MEDICI
ILARIA: GRANDE SEGNALE SPERANZA. MA OGGI SCATTA PRESCRIZIONE
Annullata dalla Cassazione la sentenza d'appello bis che aveva
assolto i 5 medici dell'ospedale romano Pertini accusati
dell'omicidio colposo di Stefano Cucchi. Per la sorella Ilaria
si tratta di "un grande segnale di speranza". I proscioglimenti
sono stati annullati con rinvio, ma oggi scatterà la
prescrizione del reato.
---.
CHAMPIONS, JUVE RESISTE A BARCELLONA E VA IN SEMIFINALE
AVANTI ANCHE MONACO. STASERA QUARTI FINALE EUROPA LEAGUE
A Barcellona la Juventus resiste 0-0 e vola in semifinale di
Champions. Avanti anche i francesi del Monaco, 3-1 al Borussia
Dortmund. Stasera in campo l'Europa League, col ritorno dei
quarti di finale: Besiktas-Lione, Schalke-Ajax, Gent-Celta e
United-Anderlecht. Oggi a Milano assemblea della Lega di Serie
A. Tennis: Serena Williams è incinta, si ferma per il resto
della stagione. (ANSA).
Posted on 20 Apr 2017 by radioconcordia
Un incontro di formazione-informazione su "Bisogni Formativi Psicologici in Emergenza" è stato organizzato sabato 22 Aprile dalle ore 10:00 nelle aule del Libero Consorzio in via Acrone n. 27 e in Piazzale Aldo Moro n. 1 ad Agrigento dal Gruppo di Protezione Civile del Libero Consorzio, coordinato dal funzionario responsabile Marzio Tuttolomondo.
L’incontro, destinato a tutti i volontari delle associazioni di volontariato di protezione civile della provincia, è stato organizzato in collaborazione con il Gruppo di Lavoro di Psicologia dell'Emergenza dell'Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana. Durante l'incontro formativo saranno trattate le questioni riguardanti gli aspetti psicologici dei soccorritori in contesti emergenziali e l'apporto fattivo della psicologia dell'emergenza in tali situazioni.
L'incontro sarà così articolato: Presentazione della ricerca da parte del Gruppo di Lavoro sulla Psicologia dell'emergenza dell'Ordine degli Psicologi della Sicilia;
- Compilazione telematica del questionario "Bisogni Formativi Psicologici in Emergenza" (i volontari compileranno il questionario attraverso lo smartphone personale e/o tablet con connessione a internet);
- Attività psicoeducativa ed informativa circa la psicologia dell'emergenza in contesti di gestione di emergenza di massa.
Il momento formativo è finalizzato a focalizzare un aspetto non secondario nella gestione dell’emergenza di massa: la prevenzione dell'insorgenza dei disturbi d'ansia e dei disturbi post-traumatici nei soccorritori, che possono manifestarsi generalmente dopo l'intervento, anche a causa della mancanza di conoscenze e competenze specifiche nella gestione degli aspetti psicologici.
Un problema reale, emerso in particolare in seguito alle continue e gravi emergenze che si sono susseguite negli ultimi anni sull'intero territorio nazionale, e che rende necessaria un'adeguata formazione e sensibilizzazione in ambito psicologico per i volontari di Protezione Civile. Il benessere dei volontari in emergenza è, infatti, fondamentale per permettere di continuare il lavoro di soccorso e assicurare la soddisfazione dei bisogni primari delle vittime.

Posted on 20 Apr 2017 by radioconcordia
Da 33 anni la dimensione gioiosa della Domenica delle Palme è arricchita dalla festa dei giovani: la Giornata Mondiale della Gioventù, che quest’anno è stata celebrata a livello diocesano a Ravanusa con una una liturgia emozionante, con il passaggio della “Croce dei giovani”, quella stessa che Papa Giovanni Paolo II, che fu il promotore della Gionata Mondiale dei giovani, ha consegnato il 9 maggio del 1993, ai giovani agrigentini nello stadio “esseneto” di Agrigento, e la benedizione da parte dell’ Arcivescovo, card. Francesco Montenegro di tutti i volontari che prestano il loro servizio per la preparazione del Giovaninfesta del prossimo 1 Maggio che si celebra proprio a Ravanusa. L’arcivescovo durante l’omelia della S.Messa, celebrata nella chiesa madre, ha sottolineato la centralità della croce di Cristo nella vita del cristiano e soffermandosi con i volontari a riflettere sullo slogan del Giovainfesta (“Chi non rischia non vince!”,) , ha ribadito più volte l’importanza del tema scelto per il Giovainfesta ed ha invitato i giovani ad avere il coraggio della testimonianza che si fa amore concreto per gli altri.
Posted on 18 Apr 2017 by radioconcordia
Posted on 15 Apr 2017 by radioconcordia
SQUA, PAPA A VIA CRUCIS: VERGOGNA PER I MALI DEL MONDO
ANATEMA SU SCANDALI CHIESA. STASERA VEGLIA IN SAN PIETRO
"Vergogna" per tutti i mali del mondo, per tutto il sangue
innocente versato: questo il 'grido' di papa Francesco ieri sera
nella sua invocazione al termine della Via crucis davanti a
20mila fedeli al Colosseo; anatema anche per gli scandali della
Chiesa. Le Pen lo accusa di fare politica sull'accoglienza.
Stasera il pontefice presiede in San Pietro la celebrazione
della Veglia pasquale.
---.
Posted on 15 Apr 2017 by radioconcordia
Gesù,
anche quest’anno, stando davanti a te con la mia gente, ti presento il mio stato d’animo.
So che mi comprendi perché anche Tu hai provato l'amaro sapore dell' angoscia tanto da arrivare a dire: «La mia anima è triste fino alla morte» (Mc 14,34).
In quaresima ci è stato ricordato che non c’è resurrezione senza il venerdì di passione e l’attesa del sabato. I giorni che stiamo vivendo sono pieni di grande tristezza: mi riferisco a quanto è accaduto in Egitto, in Siria e nei tanti scenari di guerra e di terrore disseminati nel pianeta. Perfino la terra, che dovremmo sentire madre, subisce devastazione e violenza (Laudato si', 2). E come se non bastasse, si aggiungono le calamità geologiche e atmosferiche che inghiottono fratelli e paesi. Che tristezza, Signore! A tante pesanti situazioni si sommano i muri di acqua, di sabbia o di filo spinato, ma soprattutto il muro che si innalza alto in molti cuori, anche di coloro che si dicono tuoi amici e che ci tengono a farsi riconoscere come cristiani: oggi sempre più gente mostra un inspiegabile odio contro lo straniero, i profughi e i migranti. Mi e ti chiedo, possiamo definirci cristiani se la pensiamo così? Così facendo non mettiamo il Tuo Vangelo sotto i piedi?
E poi, Signore, che desolazione vedere i ricchi epuloni indifferenti verso chi chiede carità, misericordia e libertà. Tu, ci hai lasciato i poveri come tuo sacramento (Mc 14,7) eppure riusciamo, senza sentirci in colpa, a separare, con una leggerezza niente affatto evangelica, i poveri dai sacramenti.
Ma Tu, con la croce, ci rassicuri che stai sempre dalla parte dell'uomo e che non distogli il tuo Volto da chi invoca misericordia. Grazie!
Stasera, dialogando con Te, voglio guardare lontano, anche perché mi accorgo che ciò che accade nelle varie parti del mondo, fatte le debite proporzioni, si ripercuote anche in questa terra.
Tu, nei giorni della tua passione, hai incontrato un bel po' di figure che suscitano tristezza. Sai, anche a noi capita di incrociarle oggi.
Hai incontrato Giuda, tuo amico che, forte del motto «è stato sempre così», ha creduto di fare un buon guadagno vendendoti per un pugno d'argento (cf Mt 26,14-16; 27,3-10; Lc 22,3-6). Purtroppo si è reso conto del suo errore, quando ormai aveva fatto il gioco di chi baratta gli affari personali col bene comune, presentandoli addirittura come gesti di fede e di pietà.
Hai incontrato Anna, abile puparo e occulto manovratore del tribunale ebraico, che solo a parole sembrava preoccupato del rispetto della legge, ma di fatto, a lui interessava solo il potere (cf Gv 18,12-13).
C'era Caifa, sommo sacerdote, eletto grazie ad abili imbrogli che, come il suocero Anna, ha proposto la tua morte come necessaria per salvaguardare la nazione, mentre a lui, che faceva affari coi romani, in effetti interessava avere il popolo dalla sua parte per manipolarlo a suo piacimento (cf Gv 18,14-24).
Hai incontrato Erode, re fantoccio, nemico giurato di Ponzio Pilato, che, quando si è trattato della tua condanna, rimasto deluso dal tuo silenzio, non hai compiuto nemmeno un piccolo miracolo per lui, ha offerto l'ennesimo spettacolo rivestendoti di porpora e rimandandoti da Pilato, per il suo sporco tornaconto: infatti da quel giorno lui e Pilato divennero amici (cf Lc 23,8-12). Che tristezza quando lo scherno e le burla dei potenti e no si abbattono sui poveri e gli oppressi!
C'era Ponzio Pilato, uomo concreto, persuaso che con l’uso della violenza si potesse ottenere ogni cosa, lui era abituato a beffare la verità e la giustizia: gli interessava la carriera sopra tutto e l'amicizia col potente di turno, per poterne avere favori importanti (cf Mc 15, 1-15; Mt 27, 1-2.11-26; Lc 23, 1-7.13-25; Gv 18, 28-19,16).
E infine la folla che si abbandonò alle lusinghe dei provocatori e sembrò gioire quando gridò: «crocifiggilo!», obbedendo, senza rendersi conto, come burattino alla decisione presa da altri (cf Mt 26,20-26).
Signore, mi chiedo: cosa è cambiato per l'uomo da allora ad oggi? È possibile che non abbiamo imparato proprio nulla dalla storia, pur sapendo che è maestra di vita?!
Ci meravigliano gli imbrogli di Anna e di Caifa, di Erode e Pilato, il tradimento di Giuda, ma, guardando alla nostra nazione, sembra che oggi si ripetono le stesse storie anche se con nomi diversi: crescono malaffare, mafie, massoneria, politici infedeli al mandato elettorale, imprenditori e funzionari pubblici corrotti. È profonda la malinconia nell’assistere allo scempio del bene comune. All'arricchimento di pochi sta il dissanguamento di molti, ai lussi di alcuni gli stenti di troppi, agli stravizi di certuni la disperazione di interi popoli crocifissi come Te.
Signore, è vero che la morsa della crisi stritola, ma, tu lo sai, dalle mie parti una politica per lo sviluppo e il lavoro sembra latitante. Si invoca lo sviluppo turistico, si cercano le antiche vestigia di Akragas e poi, come se niente fosse, da parte di molti, anche semplici cittadini, si fa scempio del corredo urbano e dell'igiene pubblica.
Qui il polo universitario stenta a riprendere vitalità, è sempre incerto se continuerà ad operare. È possibile che nessuno pensi che chiuderlo significherebbe dare più spazio alla mafia? Quando la cultura si spegne, la violenza vince.
Succedono altre cose davvero strane. Per esempio, quella della "Calcestruzzi Belice" è una storia - tra altre -per me incomprensibile. Non ne capisco molto di queste cose, spero che ci siano ragioni valide che solo alcuni conoscono, ma, Signore, se è vero ciò che dicono i mass media, mi chiedo: può un debito di poche decine di migliaia di euro mettere a repentaglio la sopravvivenza di diverse famiglie, spesso monoreddito e talvolta con carichi notevoli di problemi? E, guardando alla situazione più generale, è lecito mettere in ridicolo la dignità dei lavoratori? È mai possibile che la minaccia del licenziamento incomba, sui vari fronti, su gente che è ormai prossima alla pensione? Davanti a ciò è lecito girarsi dall'altro lato e dire che la cosa non ci riguarda? Ma l'indifferenza non uccide più delle cause naturali?
La bomba d'acqua del 25 novembre, che ha causato la tragedia di Sciacca occorsa a Vincenzo Bono, ha denunziato ancora una volta lo scempio del nostro territorio, violentato con opere abusive e con una scarsissima manutenzione: sotto i nostri occhi - ma mi verrebbe da dire sotto le gomme delle nostre macchine e le suole delle nostre scarpe - c’è una viabilità da terzo mondo, al collasso, con seri problemi di collegamento tra i centri urbani. Si dovrà pur capire finalmente che il territorio non è un limone da spremere, ma una pianticella da custodire e coltivare?
È duro, Signore, accettare che dopo 2000 anni di cristianesimo, così come Te che sei morto quasi da solo sul Golgota, oggi, nella mia Agrigento, città civile, qualcuno muore senza che nessuno se ne renda conto e ci si accorga della tragedia soltanto dopo una ventina di giorni. È vero che può capitare di morire da soli, ma non è possibile vedere aumentare il numero di coloro che sono condannati a vivere da soli? Perché accade questo?
Signore «tu sai tutto» (Gv 21), ma voglio dirti della situazione di deterioramento e di morte di tante famiglie dove la violenza è presente, e le case sono trasformate in inferni, perché sopraffazione, odio, rancore, hanno il sopravvento sul profumo di pane e di amore. Ti presento ancora la grave situazione delle giovani generazioni, la crescita d'investimenti nelle lotterie, nei giochi d'azzardo, nelle slot machine e nei mercati dove il miraggio del facile guadagno attrae e fa proseliti… Non lontano da questo luogo, qualche giorno fa, le forze dell'ordine, alle quali non vogliamo far mancare apprezzamento e sostegno, hanno messo fine a un giro di prostituzione cinese.
Sento di chiederti perdono per questa tua chiesa che mi hai chiamato a servire perché non sempre dimostra di essere attenta ai gravi problemi che attanagliano questa terra, perché qualche volta è come incatenata dal timore di affrontare il nuovo, che non sempre sa scandalizzare con la profezia dell'amore, che preferisce le tradizioni al Vangelo, che ti mette al primo posto, come meriti, ma non sempre riesce a fare altrettanto con coloro che ami di più: i poveri e gli scartati, come invece chiedi.
Non voglio per darti l'impressione che vedo solo il negativo. Con gioia, Signore, mi piace chiudere dicendoti che non mancano i segnali incoraggianti. Ci sono giovani e meno giovani che moltiplicano i loro sforzi e incrementano il loro impegno per la legalità, la non violenza, la pace; amministratori generosi, funzionari pubblici fedeli; imprenditori puliti, impiegati onesti e un nugolo di persone impegnate nell'associazionismo e nel volontariato. Tu non farci mancare il tuo aiuto perché l'oceano di acque stagnanti, putride e melmose non neutralizzi queste tante gocce d'acqua pulita e preziosa. Lo dico con orgoglio, anche questa è Agrigento. Anzi soprattutto questa! Grazie, Signore.

Chiudo rivolgendomi alla madre tua e nostra:
Maria, madre e discepola, dell'Amato ben,
tu che detieni le chiavi della nostra Città, insegnaci che solo amandola la renderemo migliore;
ricordaci che la vera amicizia è forza civica, che la concordia costruisce la fraternità umana; indicaci come avere una fede senza sconti, una speranza senza ombre e una carità senza limiti. Amen.

Posted on 15 Apr 2017 by radioconcordia
L’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine della Questura ha applicato i seguenti provvedimenti di competenza del Questore di Agrigento a soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica.In particolare, sono stati applicati i seguenti provvedimenti:

AVVISI ORALIai sensi dell’art. 3 del D. L.vo 159/2011, con il quale il Questore di Agrigento avvisa il destinatario dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge.

S.G., classe 1987, abitante a Canicatti’, con precedenti per: rapina in concorso, furto aggravato in concorso, porto di armi, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, tentato omicidio;

S-V.P., classe 1968, abitante a Ravanusa, con precedenti per: minaccia, molestie, maltrattamenti, lesioni personali;

C.F., classe 1963, abitante a Cammarata, con precedenti per: falsità ideologica, indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, minaccia, insolvenza fraudolenta, violenza privata, tentata estorsione, furto aggravato;

R.L., classe 1997, abitante a Santa Margherita Belice, con precedenti per: truffa, insolvenza fraudolenta, invasione di edifici, lesioni personali, ingiuria, minaccia, calunnia, truffa, furto e indebito utilizzo di carte di credito;

I.C, classe 1975, abitante a Licata, con precedenti per: violazione di domicilio, estorsione, danneggiamento, spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, porto di armi, ricettazione ;

P.C., classe 1973, abitante a Ribera, con precedenti per: maltrattamenti in famiglia, minaccia, danneggiamento, porto di armi atti ad offendere;

B.V., classe 1975, abitante a Canicattì, con precedenti per: occupazione abusiva di immobile, furto aggravato, sequestro di persona, rapina, lesioni personali, ricettazione;

N.G., classe 1979, abitante a Palma di Montechiaro, con precedenti per: furto aggravato, minaccia aggravata, percosse, ingiuria, estorsione, oltraggio a P.U., ricettazione;

C.O.C., classe 1990, abitante a Canicattì, con precedenti per: ricettazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti;

L.A., classe 1984, abitante a Canicattì, con precedenti per: furto con strappo, rapina.

Foglio di Via Obbligatorioai sensi dell’Art. 2 del D. L.vo 159/2011, che impone l’ordine di rimpatrio nel comune di residenza ed il contestuale divieto di ritorno nel comune dal quale è stato allontanato, senza la preventiva autorizzazione

In data 30.11.2016 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio per il periodo di anni 3 a: G.I, classe 1977 e B.A., classe 1999, abitanti nel Comune di Canicattì, rendendosi responsabili in tale luogo del reato di furto aggravato;

In data 02.12.2016 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio per il periodo di anni 3 a: B.F., classe 1979 e T.I., classe 1975 senza fissa dimora, rendendosi responsabili in tale luogo del reato di accattonaggio;

In data 17.11.2016 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio per il periodo di anni 3 a: G.D.J., classe 1981, abitante a Sambuca di Sicilia, rendendosi responsabile in tale luogo dei reati di furto in abitazione e porto di armi;

In data 05.11.2016 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio per il periodo di anni 3 a: L.S., classe 1996 abitante a Catania, rendendosi responsabile in tale luogo del reato di tentato furto in abitazione;

In data 29.01.2017 è stato applicato il F.V.O. dal medesimo territorio per il periodo di anni 3 a: S.A., classe 1992 e R.G., classe 1996, abitanti nel Comune di Sciacca, rendendosi responsabili delle violazioni art.347 c.p.p. e art. 75 DPR 309/90.



Posted on 13 Apr 2017 by radioconcordia
+++ ANSA: LE NOTIZIE DEL GIORNO ORE 7.00 +++



(ANSA) - ROMA, 13 APR -
SIRIA, TRUMP: RAPPORTI USA-RUSSIA AI MINIMI
'CI SONO INTERCETTAZIONI SU PREPARATIVI ATTACCO GAS'
I rapporti tra Usa e Russia sono "i minimi", afferma Trump. Ieri
nuovo veto di Mosca a una bozza di risoluzione Onu sulla Siria:
dire sì sarebbe stato legittimare il raid americano, spiega la
delegazione russa. Lavoreremo con la Nato per risolvere il
disastro siriano, dice il presidente Usa definendo Assad "un
macellaio". Possibile ma improbabile che Mosca non sapesse in
anticipo dell'attacco col gas, aggiunge Trump. L'intelligence
americana avrebbe intercettazioni su comunicazioni tra militari
siriani sui preparativi del raid. Caldo anche il fronte Corea
del Sud: stiamo inviando una 'armada', avverte Trump. Oggi a
Kuala Lumpur il processo per l'omicidio del fratellastro di Kim
Jong-un. In Venezuela terzo morto nelle proteste: un 14enne.
---.
SALTA IL TAGLIO IRPEF, MA SPUNTA UNA DOTE DA 5,1 MILIARDI
CUNEO GIU' PER I PIU' DEBOLI. GENTILONI: PROMESSE MANTENUTE
Scompare il calo Irpef dal cronoprogramma delle riforme rispetto
al governo Renzi: il nuovo piano punta sul taglio del cuneo
fiscale a partire dalle fasce più deboli. Spunta una dote da 5,1
miliardi, quelli in meno da cercare per non far scattare le
clausole di salvaguardia con l'aumento Iva. Per la lotta alla
povertà ci sono 1,2 miliardi nel 2017 e 1,7 nel 2018. Gentiloni:
"Niente stangata di nuove tasse, promesse mantenute". Critiche
da Confindustria e Cgil. Oggi dall'Istat i dati sui prezzi al
consumo di marzo 2017; da Bankitalia il Bollettino economico.
---.
MIGRANTI, DL È LEGGE. DI MAIO: QUI 40% CRIMINALI ROMANIA
KILLER SERBO RICERCATO, SCOMPARSA LA BARCA DI UN CONTADINO
E' legge il decreto Minniti sui migranti: plaude Gentiloni,
ma tiene banco il no dell'Mdp. "L'Italia ha importato dalla
Romania il 40% dei loro criminali": è bufera su Di Maio. Oggi
alla Camera presentazione del programma Esteri dell'M5s. E'
legge anche il decreto sicurezza. La piccola barca di un
contadino è sparita dai luoghi delle ricerche del serbo indagato
per gli omicidi in Emilia.
---.
ALITALIA: AZIENDA LASCIA TAVOLO, SCENDE IN CAMPO IL GOVERNO
OGGI MINISTRI VEDONO SINDACATI. GUBITOSI: IL TEMPO STRINGE
Alitalia si alza dal tavolo con i sindacati, e scende in campo
il Governo: stamani Calenda, Delrio e Poletti incontreranno i
leader di Cgil, Cisl e Uil; ieri sera il ministro dello Sviluppo
ha visto l'azienda e Gubitosi. La situazione di complica e il
tempo stringe, afferma il presidente designato. Oggi è la
deadline fissata dagli azionisti per l'accordo coi sindacati.
---.
VACCINI, POLEMICHE PER CONFERENZA 'NEGAZIONISTA' ALLA CAMERA
EUTANASIA,IN CLINICA SVIZZERA 53ENNE ITALIANO MALATO SCLEROSI
Polemiche per una conferenza anti-vaccini prevista per oggi alla
Camera e organizzata dal mdp Zaccagni, con Renzi che parla di
"scissionisti che danno spazio ai negazionisti". Un 53enne
toscano malato di sclerosi multipla è in Svizzera accompagnato
da Mina Welby per ottenere l'eutanasia in una clinica: non è più
una vita da vivere ma una condanna da scontare, afferma.
---.
CHAMPIONS: BENE REAL E ATLETICO, MONACO VINCE A DORTMUND
EUROPA LEAGUE, OGGI I QUARTI. MILAN, ATTESA PER IL CLOSING
Nell'andata dei quarti di Champions il Real vince 2-1 in casa
del Bayern con doppietta di Ronaldo, l'Atletico batte 1-0 il
Leicester e i francesi del Monaco superano 3-2 il Borussia a
Dortmund dopo l'attacco terroristico di ieri. Oggi i quarti di
Europa League: Ajax-Schalke, Anderlecht-United, Celta-Genk e
Lione-Besiktas. A Milano oggi l'assemblea di Lega calcio.
Stamani attesa la firma della cessione del Milan ai cinesi.
(ANSA).
Posted on 13 Apr 2017 by radioconcordia
La Società Akragas Città dei Templi comunica che sabato, in occasione della partita con la Casertana, in programma allo stadio Esseneto alle ore 14.30, saranno graditi ospiti dirigenti e tesserati del Canicatti Calcio. Sarà l’occasione per celebrare la vittoria del campionato di Promozione della formazione biancorossa.

La compagine canicattinese, nel corso dell’intervallo della partita, farà il giro del campo per ricevere gli applausi da tutto l’Esseneto.

Subito dopo il presidente dell’Akragas, Silvio Alessi, consegnerà al Canicattì Calcio una targa per sottolinerare l’importanza della promozione nel campionato di Eccellenza della società biancorossa.

FacebookTwitterDiggItTechnoratiDel.icio.usBlinklistreddit
Tags: L’Akragas premia il Canicattì per la promozione nel campionato di Eccellenza
Posted on 12 Apr 2017 by radioconcordia

<< Previous ... 2 ... 4 ... 6 ... 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 Next >>

Powered by CuteNews

Farmacie di turno


R.S.A

Residenza Sanitaria Assistita
San Calogero
Opera Don Guanella-Naro

Notizie dall'Italia e dal mondo






www.intopic.it




Sei il visitatore N°

Lic.S.I.A.E. 1003 - S.C.F 654/03
Copyright © 2003 [radiodiocesanaconcordia].
Tutti i diritti riservati



Torna ai contenuti | Torna al menu